Azioni performative per una poetica dello sguardo

1' di lettura 06/11/2020 - Gli artisti di Filamenti Urbani scenderanno nelle vie di Cento e delle frazioni coinvolte a ritmo di performances artistiche per riempire gli spazi lasciati vuoti dalla situazione odierna.

I cittadini saranno invitati ad unirsi a loro, sempre nel rispetto delle disposizioni anti-covid previste per gli spazi all'aperto dalle ultime disposizioni in vigore (Dpcm del 3 novembre per le 'zone gialle'). Dodici punti diversi dei paesi verranno coinvolti in questo progetto di “riqualifica culturale” del nostro territorio. Due fotografi e un video maker, allo stesso tempo, documenteranno le performances attraverso una diretta streaming visibile sul sito Internet filamentiurbani.it e i canali social: https://www.facebook.com/filamentiurbani/ , canale YouTube

“L’iniziativa è nata in risposta alle richieste di alcuni amici di Filamenti Urbani che ci hanno domandato quali fossero i nostri progetti futuri e come avremmo potuto continuare le nostre attività con tutte le limitazioni di oggi. Abbiamo così pensato a delle Azioni Poetiche da scatenare sul nostro territorio coinvolgendo le persone che frequentano i nostri laboratori e i cittadini. È nata così questa iniziativa. La bellezza di queste incursioni poetiche sta nel poter coinvolgere i cittadini che si faranno portatori di cultura e di un bisogno che ora risulta fondamentale, il nutrimento dello spirito”, ci racconta Luca Dal Pozzo, Direttore Artistico del progetto Filamenti Urbani.

Le attività rientrano e sono finanziate dal Bando Cultura 2019-2020 del Comune di Cento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2020 alle 18:54 sul giornale del 07 novembre 2020 - 179 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bA9e