IN EVIDENZA


Approvato il Decreto Legge di "Natale": niente spostamenti. Natale e Capodanno solo nel proprio Comune

In attesa del nuovo DPCM che sarà varato entro la giornale del 3 dicembre, e che disciplinerà le aperture di bar, ristoranti nel periodo natalizio, il Consiglio del Ministri ha approvato il Decreto Legge che introduce limitazioni agli spostamenti su tutto il territorio nazionale dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021.

4 ottobre 2020

3 ottobre 2020


2 ottobre 2020



1 ottobre 2020


30 settembre 2020


29 settembre 2020

...

archivio Agenzia di informazione e comunicazione Giunta regionaleDopo due settimane dall’inizio dell’scuola arriva una prima promozione al trasporto pubblico scolastico dell’Emilia-Romagna. Gli autobus, da Piacenza a Rimini, grazie a un’offerta rinforzata e al lavoro di coordinamento tra agenzie e istituti scolastici sul territorio, viaggiano a capienza regolare, entro i limiti dell’80% considerando sia i posti a sedere sia quelli in piedi e nel rispetto delle norme di sicurezza.



26 settembre 2020



25 settembre 2020


24 settembre 2020


23 settembre 2020



22 settembre 2020


21 settembre 2020


...

Una gestione semplice, con scenari diversi in base al numero degli studenti e alla provenienza o meno da classi diverse, pensata anche in prospettiva di un eventuale tracciamento, che prevede distanziamenti e mascherina solo quando necessari, insieme a basilari ma efficaci misure di igiene per ridurre ogni rischio: la Regione Emilia-Romagna ha varato le linee operative che regolamentano le attività pre e post scuola in tutti le scuole del primo ciclo di istruzione (soprattutto le primarie) da Piacenza a Rimini.


19 settembre 2020



17 settembre 2020


16 settembre 2020



15 settembre 2020


14 settembre 2020



12 settembre 2020


11 settembre 2020


10 settembre 2020



9 settembre 2020


8 settembre 2020


5 settembre 2020

...

Con queste nuove riflessioni oggi vogliamo mettere in evidenza il legame che esiste tra l’attività politica dei parlamentari, che ricordiamo essere espressioni della sovranità popolare, e la legge elettorale che li crea.


2 settembre 2020

...

In questo momento storico difficilissimo per l’Italia e per il mondo, assistiamo in maniera quasi impotente, pur senza arrenderci, alla vacuità di una politica e di una classe dirigente che ha cavalcato il disagio sociale per costruirsi un consenso fondato sulle illusioni, o meglio sull’imbroglio, dell’antipolitica. È in atto una recessione del principio elettivo che sta colpendo tutte le democrazie pluraliste occidentali consolidate, in particolare a causa dei movimenti populisti che si ergono contro la rappresentanza e tutto il pluralismo partitico.


31 agosto 2020


29 agosto 2020

...

Quando fu scritta la Costituzione, nel 1947, i collegamenti con Roma erano scarsi e il numero dei parlamentari eletti fu fissato in 945. Già la riduzione a 600, in realtà, considerando la proporzione del 1947, è un dimezzamento. Oggi la pretesa di tagliare ancora il numero dei parlamentari è un’operazione antitecnologica, perché presuppone un’Italia ferma nel tempo, ed è antipopolare perché nega la crescita demografica. Può sembrare semplicemente uno slogan accattivante da campagna elettorale, ma in realtà è vero.



28 agosto 2020